Mastopessi

Compila il modulo che trovi di seguito per ricevere informazioni sulla disponibilità e costi dei servizi di Chirurgia Estetica nella tua zona.

Sarai ricontattato dai chirurghi plastici capaci di venire incontro alle tue esigenze.


Descrizione Mastopessi

A seguito di diete accompagnate da un forte dimagrimento, gravidanza e allattamento, o di un semplice processo di invecchiamento, il seno può essere soggetto a rilassamento sia cutaneo che ghiandolare. Se vivi una di queste situazioni e il tuo seno rilassato, cadente o svuotato ti provoca qualche sofferenza puoi risolvere la situazione tramite un intervento di mastopessi. Questo tipo di chirurgia estetica al seno consente, infatti, di modellare il seno conferendogli l’armonia perduta. La mastopessi consiste in una eliminazione della cute in eccesso con conseguente sollevamento della struttura mammaria.
Tutti i chiarimenti sulle modalità con cui viene praticata la mastopessi sono disponibili sul portale Imprendo.org, dove, cliccando sulla regione in cui vivi, potrai consultare anche una lista di specialisti del settore.
Le modalità con cui viene praticata la mastopessi dipendono dal livello di svuotamento del seno: se tale svuotamento è ridotto può essere risolvibile semplicemente con un lifting, in caso contrario il lifting deve essere accompagnato dall’inserimento di una protesi mammaria.
Prima di questo intervento e per un periodo di circa una settimana antecedente alla data della mastopessi, bisognerebbe eliminare le sigarette e l’assunzione di aspirine e altri farmaci infiammatori che favoriscono un aumento del sanguinamento. L’intervento prevede la rimozione della pelle in eccesso con conseguente spostamento dell’areola nella sede anatomica naturale. Le cicatrici, solitamente molto sottili, si trovano nella piega mammaria.
L’intervento viene effettuato in anestesia locale con sedazione profonda, e termina con l’applicazione di bendaggi e drenaggi. Prima di tornare a casa, il paziente dovrebbe riposarsi per qualche ora.
Nel post operatorio si potrebbero avvertire disturbi, quali: stanchezza e intorpidimento. La durata media del periodo di ripresa corrisponde all’incirca a due settimane, durante le quali vengono effettuate di norma circa tre medicazioni. Nelle due o tre settimane successive all’intervento, il paziente non dovrebbe sottoporsi a nessuna attività troppo vigorosa.
 

Trova il professionista per Mastopessi nella tua zona